Fake news, la reputazione diventa misurabile con Crop News

Redazione ANSA ROMA – 

Arriva periodico sui profili reputazionali. Fara, così meno falsi

(ANSA) – ROMA, 19 GEN – È possibile sottrarre la reputazione alle fake news, alle manipolazioni del web, alle false identità che circolano sulla rete? Non solo è possibile ma la reputazione è anche misurabile sulla base di dati oggettivi e controllabili e si promuoverà su una nuova testata online che potrà contare su 42.000 collaboratori.

È stato questo il tema al centro del convegno “Una nuova professione nell’Infosfera: come trasformare la reputazione in un asset strategico”, tenuto oggi a Roma alla Camera e organizzato da APART, Associazione Professionale Auditor Reputazione Tracciabile.

Nel corso dell’evento è stato presentato il periodico online CROP NEWS (Cronache Reputazionali Oggettive Personalizzate) che promuoverà i profili reputazionali a favore di se stessi, rigorosamente documentati e certificati, di persone, imprese, enti e istituzioni che in maniera trasparente e oggettiva si faranno calcolare il rating reputazionale.

Per misurare la reputazione è stato elaborato da Mevaluate Holding Ltd (Ireland) un sofisticato algoritmo, validato da un comitato etico mondiale, che individua il rating da attribuire ad ogni profilo sulla base di documenti oggettivi e controllati.

“Il rating reputazionale – ha detto il professor Domenico Marino, componente dell’Agenzia per l’Italia Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – è sicuramente una delle innovazioni sociali che possono contribuire a migliorare il livello di trasparenza, il grado di legalità e la qualità complessiva della vita. L’introduzione di questo strumento di certificazione faciliterebbe le transazioni, migliorerebbe la qualità dei servizi, permetterebbe una discriminazione effettiva dei prezzi sulla base di criteri di qualità certificati”. “Quando la reputazione di un individuo incontra la giurimetrica – ha osservato il presidente di Eurispes, Gian Maria Fara – il terreno di azione dei professionisti del falso si restringe. L’ipotesi di costituzione di un nuovo Osservatorio Eurispes su questo tema ci ha trovato subito entusiasti”.(ANSA).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...